RICERCA PRODOTTI : {{query}}

{{errore}}
Truffe SEO e Adwords: agenzie che si fingono Googl
Eventi e formazione 1 dicembre 2019

Truffe SEO e Adwords: agenzie che si fingono Google

Condividi Condividi su Facebook Condividi su Linkedin

Da un po’ di tempo a questa parte riceviamo segnalazioni da parte di clienti e collaboratori riguardo a delle agenzie che si fingono Google per tentare di vendere dei servizi di posizionamento sulle mappe o nei risultati del motore di ricerca.
Ci sentiamo in dovere di scrivere un articolo che aiuti chiunque a capire come distinguere i servizi reali ed utili dalla fuffa, e distinguere i professionisti del web da chi specula sulle necessità delle aziende.

Le segnalazioni che ci arrivano parlano di telefonate, email e anche visite di persone che si fingono operatori Google e cercando di vendere servizi a pagamento.

Ecco tutte le informazioni utili per distinguere chi propone servizi seri e chi no:


1. Come riconoscere le agenzie web scorrette

Se sei il titolare di un’azienda o di una attività commerciale ricevi di sicuro contatti e proposte da agenzie web. I meccanismi di internet a volte sono così complicati che è difficile capire chi è un vero professionista e chi invece vuole ingannarti. Ecco quindi come riconoscere le offerte ingannevoli per lasciare spazio solo a quelle serie:

  • Google non chiama, per proporre servizi o richiedere denaro: Google telefona alle aziende solo per verificare che i dati inseriti sulle mappe siano corretti e per assicurarsi che non si tratti di aziende fantasma. Nessun operatore Google vi chiamerà mai per proporre un servizio a pagamento. Inoltre, gli operatori Google chiamano dall’Irlanda, potete riconoscerli dal prefisso +353;

  • Google non invia i propri commerciali per proporre servizi: alcuni clienti ci hanno riferito di persone che si sono recate presso la loro azienda dicendo che li mandava Google, con l’intenzione di migliorare il loro posizionamento tra i risultati di ricerca o sulle mappe. NON ESISTE. Google stessa invita a diffidare di queste persone nei propri comunicati stampa;

  • Google non manda Email per offrire servizi di posizionamento: il terzo metodo che queste finte agenzie Google utilizzano per contattare le aziende sono le e-mail dove, ancora una volta, si spacciano per Google.“Gentile Sig. XYZ, sono un operatore Google e le scrivo perché ci risulta che il suo sito non è ben posizionato nei risultati di ricerca….” Se ricevi una mail come questa controlla minuziosamente ogni aspetto, come l’indirizzo di chi l’ha inviata, come si firma, cerca il nome dell’agenzia su Google e cerca informazioni sul loro sito.

  • Stare sulle mappe Google è gratis: se un’azienda desidera di affidarsi ad una agenzia o ad uno specialista per curare la propria immagine nei risultati di ricerca localizzati, magari migliorando il posizionamento, pagherà la consulenza offerta. Invece il mantenimento della localizzazione dell’azienda sulle mappe non è sottoposto a nessun canone da parte di Google.

Il mondo del web è in grande fermento, le molte opportunità che internet offre alle aziende sta aumentando il livello di concorrenza tra le web agency. Quindi potresti pensare che spacciarsi per Google sia solo una tecnica commerciale molto spinta che queste agenzie usano per distinguersi ed ottenere più clienti. Invece non è finita, i servizi che queste agenzie propongono sono quasi sempre inutili e ti fanno sprecare denaro.


2. Come riconoscere i servizi web inutili:

Ecco quali sono i principali servizi inutili offerti da queste agenzie e perché non ti servono:

  • Posizionamento per troppe keyword: la tipica offerta che viene proposta nelle telefonate, email o visite da questi finti esperti del web è il posizionamento del sito aziendale su Google. Proponendo di raggiungere la prima pagina su Google per un numero spropositato di Keyword, generalmente tra le 100 e le 250, ad un costo basso. Sappi che se la tua attività è una PMI o un esercizio commerciale locale, 100 keyword di ricerca rilevanti non esistono. Se invece la tua attività fa parte di quelle poche che coprono un’ampia quantità di argomenti di ricerca su Google. Sappi che fare SEO per una quantità di keyword tra le 100 e le 250 è un lavoro enorme, che richiederà un sacco di tempo, tanta tecnica e che ti costerà tanto. Se un pittore ti proponesse di tinteggiarti tutta casa per 50€ non ti verrebbe qualche dubbio? In realtà queste agenzie hanno intenzione di prendere i tuoi soldi e non perdere nemmeno 5 minuti di lavoro sul tuo sito.

Quanti sono i risultati in una pagina di Google? Sicuri che ci stiamo tutti?
Se hai risposto 10 sei informato, se hai risposto 16 sei esperto, se hai risposto 19 probabilmente lavori nel web. Infatti i risultati dell’attuale pagina con i risultati di ricerca di Google vanno da un minimo di 10 ad un massimo di 19. Si compongono così:

  • 10 risultati organici: ovvero i risultati non a pagamento. Dove cerchiamo di posizionare un sito quando facciamo SEO;
  • fino a 6 risultati a pagamento: in base a quanti siti web stanno pubblicando inserzioni per una certa parola chiave, Google può mostrare da 1 ad un massimo di 6 risultati Adwords;
  • fino a 3 risultati locali: se esistono attività con sede fisica, inserite nelle mappe Google e connesse alla ricerca eseguita dell’utente. Google mostra un massimo di 3 risultati con mappa ed indicazioni stradali.

Bene. Per la ricerca “pizzeria” ci stanno al massimo 19 siti in prima pagina. Queste agenzie pseudo-Google chiamano ogni giorno centinaia di pizzerie per vendere il loro servizio. Come fanno a far stare centinaia di clienti nei 19 risultati di ricerca della prima pagina? Fidati solo di chi ti spiega la vera differenza tra le varie keyword di ricerca su Google, e come si scelgono le più rilevanti per la tua attività.

  • Campagne Adwords dai budget “nascosti”:
Dal lato della fatturazione le campagne Adwords hanno un funzionamento relativamente semplice: si imposta un tetto di spesa massima, si pubblica la campagna, si paga per i clic ricevuti fino ad un importo massimo pari al tetto di spesa impostato. Quando noi di Web Agency Telemar proponiamo una campagna Adwords ad un cliente, presentiamo due voci di spesa separate: 1. budget Google: che viene fatturato direttamente da Google al cliente, visibile e monitorabile in ogni momento accedendo all’account Adwords; 2. budget Web Agency Telemar: il costo della nostra consulenza, che si articola in analisi, avviamento della campagna, monitoraggio ed ottimizzazione della stessa. Perché un’agenzia dovrebbe tenere nascosto al proprio cliente la somma precisa dell’importo speso in pubblicità Google. Ai posteri l’ardua sentenza.


3. Cosa significa essere Google Partner

Essere Google partner non significa essere Google. Noi di Web Agency Telemar siamo un’agenzia Partner certificata, un programma attivato da Google per permettere alle aziende di distinguere le agenzie che hanno scelto di garantire un alto livello di utilizzo dei prodotti Google ai propri clienti. Ci dispiace che ci siano aziende del nostro settore che usano questo status per cercare di ingannare i propri clienti. Ecco le informazioni utili riguardo al programma Google Partner.

  • Cosa vuol dire che un’agenzia è Partner Google:
 significa che un’agenzia ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per creare, gestire ed ottimizzare le campagne di pubblicità su Google per i propri clienti. Un requisito pressoché fondamentale per una agenzia che offre servizi Adwords. Tuttavia, un’agenzia Partner Google non è Google, né lavora direttamente per Google.
  • Come si fa a diventare Google Partner
: per diventare Partner bisogna dimostrare a Google di possedere capacità tecniche di alto livello nella gestione della pubblicità su Google. Questo avviene tramite il superamento di esami periodici sulle funzionalità Adwords. Inoltre le campagne gestite da un Partner Google sono costantemente monitorate nelle performance, se si rileva un calo dei risultati ottenuti la qualifica di Partner viene revocata.

  • Che vantaggi offre scegliere un Google Partner:
 un’agenzia Partner è sempre informata sulle ultime novità del mondo Google e ha la possibilità di usufruire di supporto tecnico direttamente da Google. Uno dei vantaggi più interessanti è poi quello di disporre di particolari offerte e sconti sulla pubblicità Adwords da poter offrire ai propri clienti.


4. Come riconoscere un’agenzia Google Partner:


Lo status di Google Partner è una garanzia di qualità fornita al clienti, quindi è importante distinguere le agenzie veramente certificate da quelle che non lo sono. Ecco i vari modi per farlo:

  • Badge di Google per le agenzie Partner:
Se un’agenzia riesce ad ottenere la certificazione può esibire il badge di Google sul proprio sito e sul materiale informativo cartaceo. Negli ultimi anni Google ha cambiato più volte l’aspetto dei badge, quindi può capitare di trovarne di diversi. Quella presente in basso sul nostro sito è l’ultima versione pubblicata. Se una versione un po’ obsoleta del badge indica solo una scarsa attenzione per i dettagli da parte di una agenzia, c’è invece un altro fattore più importante da controllare: è obbligatorio che cliccando sul badge si venga inviati alla pagina ufficiale Google che attesta l’effettiva validità della certificazione. Se cliccando sul badge di un’agenzia ti accorgi che è solo un’immagine e non ti rimanda al sito Google, fai attenzione. Il passo successivo può esserti d’aiuto.
  • Google Partner Search:
Esiste un portale Google dove è possibile verificare se un’agenzia è certificata o no. Basta collegarsi a questo indirizzo: https://www.google.com/partners/#a_search e immettere il nome dell’agenzia nella barra di ricerca in alto a destra.